Tiziano Testori

Prof. Tiziano TestoriProf. Tiziano Testori

Curriculum

Il Dr. Tiziano Testori, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1981 presso l’Università degli Studi di Milano, specializzato in Odontostomatologia nel 1984 ed Ortognatodonzia nel 1986 presso lo stesso ateneo.
Fellowship in chirurgia orale ed implantare presso University of Miami, Department of Maxillofacial Surgery and Implant Dentistry (Direttore Prof. R. E. Marx), Miami, FL, USA.
Responsabile del Reparto di Implantologia e Riabilitazione Orale presso la Clinica Odontoiatrica (Direttore Prof. R. L. Weinstein), I.R.C.C.S. Istituto Ortopedico Galeazzi, Università degli Studi di Milano.
Docente al Corso Elettivo (Direttore: prof. A.B. Giannì) “Terapia riabilitativa e ricostruttiva dei mascellari: quale collaborazione oggi tra ortodontista e implantoprotesista e chirurgo maxillo-facciale nella pratica clinica”, Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, Università degli Studi di Milano.
Visiting Professor New York University, College of Dentistry (Direttore Prof. D. P. Tarnow), New York, NY, USA.
Autore di 200 articoli scientifici.
Autore con il Prof. R.L. Weinstein ed il Prof. S. Wallace del libro “La chirurgia del seno mascellare e le alternative terapeutiche” Ed. Acme 2005, tradotto in lingua inglese “Sinus Lift Surgery and alternatives in treatment” Ed. Quintessence Publishing Co, Berlino, 2009. Autore con il Dr. F. Galli ed il Dr. M. Del Fabbro del libro “Il Carico Immediato: la nuova era dell’Implantologia” Ed. ACME Italy 2009.
Past-Presidente (2007-2008) della Società Italiana di Chirurgia Orale ed Implantologia (SICOI).
Membro dell’Editorial Board di “Practical Procedures and Aesthetic Dentistry (PPAD)” edizione Montage Media, USA e dell’”European Journal of Oral Implantology”, Quintessence Publishing Co. 

Studio

Via G. Rubini, 22 - 22100 COMO - Tel: 031 241652

Sito Web

Gruppo di Studio

Eventi

"Il Rialzo del Seno Mascellare - Nuove Idee"
Implantologia
"Il Rialzo del Seno Mascellare - Nuove Idee"


25/10/2011


Il rialzo del seno mascellare è attualmente una tecnica implantare comunemente accettata per la riabilitazione protesica dei settori edentuli latero-posteriori del mascellare superiore.


La condizione di edentulia determina una progressiva atrofia ossea a livello alveolare che, di solito, è associata a una progressiva pneumatizzazione del seno mascellare; tale atrofia, che si sviluppa nei tre piani dello spazio, deve essere valutata in fase diagnostica in modo tridimensionale. Inoltre, la riduzione volumetrica del processo alveolare è di solito associata a una densità ossea inadeguata che pregiudica un risultato favorevole a distanza del trattamento implantare se non si ricorre a procedure di elevazione del seno mascellare, che aumentino il supporto biomeccanico della ricostruzione protesica.


Anche se, allo stato attuale delle conoscenze, mancano studi clinici longitudinali prospettici randomizzati e gli studi retrospettivi pubblicati presentano delle limitazioni dal punto di vista strettamente scientifico, l’elevazione del seno mascellare non deve più essere considerata una procedura chirurgica sperimentale di straordinaria applicazione priva di basi scientifiche e biologiche.


La funzionalità del seno mascellare non viene alterata se non si interferisce con il naturale ostio di drenaggio, riempiendo il seno fino a obliterarlo completamente.
Le prime pubblicazioni sul rialzo del seno mascellare risalgono agli anni settanta e ottanta e da allora numerosi lavori sono apparsi in letteratura sull’argomento che trattano soprattutto l’approccio Caldwell-Luc, quale metodica più comunemente descritta ed eseguita.


Numerosi materiali sono stati proposti per il riempimento del seno mascellare, tuttavia il “gold standard” rimane l’osso autologo prelevato da sedi intraorali ed extraorali, a seconda delle necessità cliniche.
Il posizionamento immediato degli impianti viene riservato ai casi in cui una sufficiente quantità di osso permetta di raggiungere una stabilità primaria dell’impianto: di solito tale altezza è valutata intorno ai 5 mm, mentre l’approccio dilazionato viene utilizzato quando non è possibile stabilizzare gli impianti durante la prima fase chirurgica.


Dopo aver valutato il paziente dal punto di vista medico-generale e aver accertato che non ci siano controindicazioni generali all’intervento, occorre valutare il tipo di riassorbimento delle creste edentule nei tre piani dello spazio, relazionare tale riassorbimento all’arcata antagonista e progettare la futura riabilitazione protesica in modo tale da poter adeguare il trattamento alla situazione che si deve affrontare.
 


Maggiori Informazioni

Diventare Soci

Come ricevere le newsletters per essere informato sugli eventi organizzati?
Basta registrarsi gratuitamente al sito.

 

Vuoi diventare un Membro di un IDEAT Italy Study Club?
Scegli lo Study Club più vicino a casa tua... clicca qui!

Dettagli  >>>

Cos’è IDEAT Italy

IDEAT Italy è un Istituto che ha come fine l’organizzazione, la promozione e la divulgazione di eventi scientifici in campo odontoiatrico principalmente via Internet (Live Web o Video-Conferenze) ma anche tramite Corsi Teorici-Pratici on-site per odontoiatri ed odontotecnici.

Obiettivo di questo progetto sono: qualità, innovazione, economicità. 

 

Dettagli  >>>

Gli IDEAT Italy Study Club

Ideat Italy

Dettagli  >>>

Come Iscriversi

Calendario Eventi

Categorie Live Web

  Relatori

  Seguici su

Facebook YouTube